English (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)Italian - ItalyFrench (Fr)Japanese(JP)Russian (CIS)
PDF Stampa E-mail

LUNGO LA GRANDE STRADA MILITARE GEORGIANA

La famosa Grande Strada Militare Georgiana funge da Nord di Tbilisi attraverso il Caucaso fino al confine con la Russia. Ancora dai tempi antichi venerata dai vari poeti, fu l’importante collegamento tra l’Asia e l’Europa. Solo dopo l’annessione della Georgia orientale alla Russia nel 19 secolo e lo sviluppo successivo della strada per movimenti di eserciti essa diventò famosa come “Grande Strada Militare”.  Oggigiorno essa permette di viaggiare nel modo più comodo e veloce attraverso i suggestivi paesaggi del Caucaso.

Fortificato complesso di Ananuri (17 secolo), indubbiamente è uno delle maggiore attrattive lungo la Strada Militare Georgiana. Affacciato sul ampio lago artificiale di Zhinvali gode di una posizione magnifica: la sua cinta muraria ed i torri si delineano chiaramente sullo sfondo verde delle foreste.

Il Passo della Croce - 2395m, è il punto più alto lungo la Strada Militare Georgiana. Il passo assunse questo nome dalla croce rossa con la quale nel 1824 generale russo Yermolov sostituì la croce originaria del 12 sec.  inalzata qui dal Re Davide il Ricostruttore.

Una piacevole camminata dalla città di Kazbegi vi porterà alla trecentesca Chiesa della Trinità di Gergeti che sorge
di fronte del picco perpetuamente innevato di Mt. Kazbegi all’altezza di 2170 metri. Il sentiero si snoda tra i prati pieni di fiori selvaggi, una terra decidua ed una zona ricca di conifere che durante il giro garantisce un tappeto variabile di flora e fauna.

Monte Kazbegi – in Georgia noto come Mkinvartsveri (“picco ghiacciato”) ed alto 5047 m rappresenta  uno dei picchi più alti del Caucaso. Uno dei miti collegati a Kazbegi riguarda la leggenda greca di Prometeo, secondo la quale esso fu incatenato al pendio scosceso del monte come punizione per aver rubato il fuoco ai Dei ed averlo donato ai mortali. Invece a seconda della leggenda cristiana il sudetto monte custodiva la greppia di Cristo che fin oggi rimane ancora nascosta da qualche parte. Nonostante la vostra opinione su tutto ciò, la salita sul monte sarà per voi sicuramente un’esperienza indimenticabile.

Gola di Dariali è una della gole più spettacolari lungo il fiume di Tergi, estesa dalla città di Kazbegi fino al confine georgiano-russo (Nord Ossetia). Il nome deriva dalla parola persiana “Dar - y - Alan” cioé “portone degli alani” che rappresentava l’inizio del territorio appartenente agli antichi alani – antenati degli ossetiani d’oggi.

Valle di Sno – situata nella Provincia di Khevi è una meta popolare tra gli appasionati delle passeggiate per i suoi panorami fantastici, la natura vergine e la possibilità di conoscere le abitudini della gente locale. Il piccolo sentiero attraversando tutta la valle vi porterà ad altra parte attrattiva del Caucaso – la Regione di Khevsureti.

Valle di Truso – meraviglioso scenario della Valle di Truso sicuramente avrà su di voi un’impressione indimenticabile. Seguendo il corso del Fiume Tergi vedrete alcuni remoti villaggi con le torri difensive. Questa area è ricca delle fonti minerali che scorrendo sulle rocce cambiano il loro colore.

Valle di Khada è famosa per la natura incantevole ed il numero delle torri di guardia.

 
Copyright © 2014 - Tourist Agency "Visit Georgia"